Il casinò di Saint Vincent verso il taglio dei costi

“Il Casinò di Saint Vincent ha quasi raggiunto l’accordo per la riduzione dei costi aziendali, ci sono già stati svariati incontri fra Mario Alliod dirigente nazionale della proprietà ed i sindacati ma l’ultima parola sarà dei lavoratori che si pronuncieranno attraverso un referendum. La cosa sicura è che sono stati fatti degli enormi passi in avanti arrivando a compilare una bozza di discussione che tiene conto sia delle proposte aziendali che di quelle dei sindacati. La bozza si articola in tre pagine principali nel quale l’azienda si impegna ad attuare in forma immediata l’accordo quadro siglato dalle parti il 21 ottobre 2013 e di tutti gli accordi che ne sono conseguiti. Oltre questo, entro il primo di luglio del 2014 l’azienda dovrà rafforzare tutta la strutura commerciale con lo scopo di attuare un concreto rilancio commerciale, identificando un responsabile al marketing e gestione clientela. L’azienda ha già presentato riduzioni dei costi per complessivi 2,5 milioni di euro con l’impegno di riuscire a tagliare per altri 1,5 milioni entro il 2014. La bozza prevede anche la riorganizzazione del lavoro interno che avverrà con il coinvolgimento delle rappresentanze di reparto e le organizzazioni sindacali. Ci saranno anche dei tagli alle retribuzioni nella misura del 25%/30% pre i dirigenti e l’amministratore unico oltre a tutte le altre rideterminazioni a tutti i livelli lavorativi. In totale il piano dei tagli è sceso di un terzo rispetto alle iniziali richieste da parte dell’azienda e la cifra si aggira attorno ai 4 milioni di euro, il tutto ovviamente cercando di penalizzare il meno possibile i lavoratori e tutto questo si potrà fare agendo principalmente sugli sprechi, sui premi individuali e sugli stipendi dei dirigenti. In questi giorni i sindacati terranno delle riunioni per cercare di capire se la bozza potrà essere attuabile, in seguito verrà indetta un’assemblea generale per fissare l’eventuale referendum. “

I personagi del Jet Set internazionale amano l’Italia

L’Italia è da sempre uno dei paesi più apprezzati, se non il più apprezzato, dal il punto di vista delle bellezze artistiche, dei paesaggi e della buona cucina.
Le Star internazionali in genere, specialmente quelle della musica e del cinema scelgono l’Italia per comprare casa, celebrare matrimoni ma oggi più che mai preferiscono anche i nostri Casinò online.
Soltanto nel 2012 gli introiti sono stati di 147 milioni di euro, la fonte della notizia è l’ente pubblico che gestisce e garantisce il gioco in Francia, la ARJEL.
La società ha continuando dicendo che il successo è dovuto al fatto che i così detti VIP sono invogliati dall’idea che in Italia possono giocare senza essere stressati da eventuali paparazzi o giornalisti.
Tra i personaggi famosi più assidui sembra ci siano gli attori Brad Pitt e Jorge Clooney ed il cantante Robbie Williams, quest’ultimo avrebbe addirittura creato una piattaforma personale per tutti i suoi fan.
C’è da dire comunque che queste notizie sono ufficiose per via della privacy ma fonti sicure affermano che il gaming attira la maggior parte dei VIP che attraverso di esso riscono ad avere degli attimi di pausa dalla loro continua vita frenetica.
Ma non sono i soli, ci sono anche personaggi dello sport come Cristiano Ronaldo, Rafael Nadal e Boris Becker che sono anche testimonial di grosse società di gambling.
Ma ci sono anche molti altri attori come Leonardo Di Caprio, Matt Damon, ben Affleck, James Wood, Kevin Pollak e Michael Vartan.

Jackpot per oltre 65 mila euro al Casinò Sanremo

casino_natale_2011Anche questo fine settimana è stato molto fortunato per i visitatori delle sale slot del Casinò di Sanremo.
Durante il week end sono stati centrati quattro jackpot per un totale di 65.000 euro.
I vincitori sono stati rispettivamente due genovesi, una signora bergamasca e un signore proveniente dal Trentino.
Un cinquantenne genovese ha centrato una Scala Reale di denari che gli ha permesso di vincere 24.618 euro.
Un’altro signore genovese invece ha centrato una Scala Reale di fiori che gli ha fruttato la bellezza di 10.646 euro.
La signora bergamasca invece ha invece azzeccato una combinazione vincente da 11.211 euro ed il signore del Trentino giocando alla slot “Silver&Gold”ha realizzato una vincita di 19.334 euro.
In quest’ultimo mese la casa da gioco ha elargito premi superiori a 10 mila euro per complessivi 443.819€ e premi al di sopra dei mille pari a 1.604.000 milioni di euro.

La Usl prova nuovi sistemi per la ludopatia

casino-di-las-vegasE’ successo in Valle d’Aosta dove il Casino de la Vale insieme a personale specializzato della Usl Locale hanno deciso di combattere la ludopatia, in tervenendo a segnali di gioco compulsivo, in pratica si segue l’esempio del casino di sain vincet, dove gia da tempo si interviene quando ci sono segnali di clienti ludopatici, effettuando un monitoraggio dei clienti il personale specializzato interviene educatamente verso i clienti che non riescono a gestire il gioco d’azzardo. I primi segnali positivi si sono ottenuti allontanando dai casino le persone più colpite rispettando la privacy e l’identità dei giocatori invitati a smettere il gioco.

Discusso a Roma il futuro del gioco d’azzardo

casino-legaliGiorni fa i delegati degli enti per la regolamentazione del gioco d’azzardo in Europa si sono incontrati a Roma per discutere una serie di problematiche, erano presenti alla riunione i rappresentanti di Germania, Francia, Spagna, Regno Unito, Portogallo e ovviamente la controparte italiana rappresentata dai delegati dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato (AAMS).

In seguito è stato rilasciato un comunicato stampa che ha illustrato tutti i punti che sono stati toccati durante la discussione, si è parlato di un futuro perfezionamento delle procedure di condivisione delle informazioni e di una migliore fusione delle varie regolamentazioni, tutto questo con lo scopo di ottimizzare il lavoro del gruppo di esperti sul gambling che la Commissione Europea ha Continue reading

Nuovi bonus per i casino online

bonus-nuovo-titanbetcasinoCon il 2014 sono arrivati numerosi bonus senza deposito, circa 5 sono i casino che regalano letteralmente dei piccoli bonus di benvenuto, cifra media è di 10€, questo tipo di bonus viene emesso quando il giocatore si iscrive al sito, ma solo per chi manda anche i documenti tramite email, si sblocca il bonus, altrimenti molti avrebbero usufruito più volte, iscrivendosi con vari nomi. se ne può trovare una grande lista completa sul sito www.miglioribonuscasinò.com con l’accento su casinò.

Casinò Campione, a novembre incassi al +13,8%

Il Casinò Campione d’Italia chiude il suo novembre con un incremento degli incassi di gioco del +13,8% rispetto allo stesso mese dello scorso anno, in cifre parliamo di 7.290.000 milioni di euro.

Anche gli incassi sugli ingressi hanno avuto un incremento pari al 6,6% ovvero 56.414 euro.
L’aumento degli incassi si sono verificati in concomitanza con le straordinarie vincite effettuate dai Continue reading

PartyPoker quinta poker room negli USA

20120719080701.gifSecondo le statistiche ottenute tramite il monitoraggio del traffico web da parte di Pokerscout.com, Partypoker è diventata la quinta più grande poker room online negli Stati Uniti.
Con i suoi 350 giocatori mensili che utilizzano soldi veri è riuscito ad avvicinarsi ad un’altra poker room online che detiene il quarto posto, Bodog.

Tutto questo grazie all’aggressiva campagna pubblicitaria televisiva ed anche al sito che risulta molto pulito e facile da navigare, i risultati migliori li ha avuti in New Jersey e tutto questo a pochi giorni dal lancio Continue reading

Gli uomini preferiscono di piu il gioco d’azzardo che il sesso

meglio-il-gioco-del-sessoGli uomini preferiscono di piu il gioco d’azzardo che il sesso, è questo che un recente studio rivela.

Un recente studio condotto in Olanda ha stabilito che i nostri cervelli sono programmati per perseguire soldi facili sulle donne facili.

Lo studio, intitolato scelta Patologica : la neuroscienza del gioco d’azzardo e la dipendenza dal gioco , è stato commissionato dalla Radboud University Nijmegen . Ha misurato le attività cerebrali di due gruppi di Continue reading